ASTA 326 - ARTE ANTICA E DEL XIX SECOLO

Lotto N: 0273

ARGENTIERE STEFANO FEDELI (1794 - 1870)

Calamaio in argento sbalzato e cesellato decorato con figure classiche, base di forma ovale poggiante su figure di sfingi.

32 x 19.5 x 15 cm

Punzoni pontifici e punzoni dell'argentiere Stefano Fedeli (1794-1870), Roma, secondo quarto del XIX secolo. Peso: 1,172 kg.

Nato a Roma nel 1794, Stefano Fedeli fu patentato maestro dal Collegio degli orefici ed argentieri di Sant'Eligio nell'ottobre del 1815, ricevendo il bollo visibile su questo calamaio, che Fedeli utilizzò fino al 1866. Il medesimo bollo è riscontrabile in altri manufatti in argento, sia sacri che civili, tra cui un grande gruppo rappresentante "Ulisse con il cane Argo" (C. G. Bulgari, "Argentieri gemmari e orafi d'Italia", Roma 1958, parte prima, tav. XXV). Alcuni esempi di argenteria sacra assegnati a Fedeli sono conservati in molte chiese di Roma: tra gli altri, un calice decorato a motivi fogliacei nella Chiesa del Gesù, uno con piccole figure rappresentanti le Virtù teologali a S. Maria in Portico in Campitelli, una coppia di incensieri datati 1830 a S. Marcello al Corso e, nella stessa chiesa, un calice in argento fuso, sbalzato e cesellato di gusto neoclassico. Tra gli argenti di uso privato, diversi esempi si conservano presso la collezione Fornari (cfr. S. Fornari, "Gli argenti romani", Roma 1968), tra cui modelli di calamai e zuccheriere.

Bibliografia di riferimento: C. G. Bulgari, "Argentieri gemmari e orafi d'Italia", Roma 1958, parte prima, p. 437
S. Fornari, "Gli argenti romani", Roma 1968
V. Donaver e R. Dabbene, "Argenti italiani dell'Ottocento", volume secondo, punzoni di argentieri italiani, Milano 1989, p.182 n°1128.

Venduto a

Euro 2.200,00

...

Prima tornata 1-86 15/06/21

11:00

Seconda tornata 87-174 15/06/21

15:00

Terza tornata 175-262 16/06/21

11:00

Quarta tornata 263-345 16/06/21

15:00

Esposizione

11 - 14 GIUGNO
10-13; 15.30-18.30 (SABATO E DOMENICA INCLUSI).