ASTA 326 - ARTE ANTICA E DEL XIX SECOLO

Lotto N: 0215

VINCENZO CINQUE (1852 - 1929)

Giovane satiro seduto.

28 x 51 x 28 cm

Firmato alla base. Base in marmo.

Scultore napoletano, Vincenzo Cinque si formò presso l'Accademia di Belle Arti della città. Coetaneo di Vincenzo Gemito, fece parte, insieme ad artisti come Giovanni De Martino, del gruppo di scultori partenopei che, a cavallo tra i due secoli, si dedicarono alla raffigurazione di immagini tratte dal repertorio popolare in chiave realista: anche le figure del mito antico, come nel caso di questo giovane satiro recante gli attributi di Dioniso (un calice e il grappolo d'uva), diventano quotidiane, tanto da ricordare, se non fosse per gli arti caprini, più un giovinetto della Napoli tra XIX e XX secolo acconciato, per gioco, da personaggio del corteo bacchico, più che una vera figura mitologica.

Offerta corrente

Euro 500,00

...

Prima tornata 1-86 15/06/21

11:00

Seconda tornata 87-174 15/06/21

15:00

Terza tornata 175-262 16/06/21

11:00

Quarta tornata 263-345 16/06/21

15:00

Esposizione

11 - 14 GIUGNO
10-13; 15.30-18.30 (SABATO E DOMENICA INCLUSI).