ASTA 326 - ARTE ANTICA E DEL XIX SECOLO

Lotto N: 0323

MANIFATTURA DEL XVIII SECOLO

Crocefisso in avorio su croce in legno ebanizzato.

31 x 91 x 11.5 cm

Al retro timbri in ceralacca. Difetti.
Lotto corredato di perizia indipendente per la commercializzazione dell'avorio.

Base d'asta

Euro 900,00

...

Lotto N: 0324

MANIFATTURA DEL XIX SECOLO

Collana in avorio e oro 18kt, con croce e teschio scolpiti.

42 cm

Teca: 62x52 cm.
Lotto corredato di perizia indipendente per la commercializzazione dell'avorio.

Questo pregevole ed inedito gioiello è costituito da una duplice collana, costituita da un vezzo di diciassette grani en échelle in avorio ed una catena in oro 18 kt per un peso complessivo di 150 gr multifilo con un piccolo teschio in avorio intagliato in modo realistico ad un capo, una croce in avorio tornito all’atro, un anello in avorio all’estremità.Possiamo supporre si tratti di un gioiello rituale massonico per la forte simbologia delle sue componenti: il numero dei grani, diciassette, è considerato il numero del Tempio e dei Cavalieri Templari assumendo così un forte significato sia iniziatico che esoterico.Il diciassette è altresì un numero che rivela l’ingerenza massonica negli eventi storici: nel 1717 nasce la massoneria moderna (1717 è un numero composto dall’unione di due 17); in massoneria rappresenta il grado 17° il Cavaliere d’Oriente e d’Occidente, colui che ha la rivelazione, che rappresenta a questo grado lo svolgimento dell’Apocalisse.A questo cavaliere-massone, è conferita la capacità di interpretare il disegno, “la rivelazione”, di fatti apocalittici, ovvero leggere i simboli racchiusi in alcuni avvenimenti, apparentemente casuali e distanti nel tempo, per lui tutti riconducibili ad un’unica matrice organizzativa, la massoneria, operante un proprio disegno politico nascosto ad i non iniziati. Il teschio e la croce, interpretabile anche come due ossa di tibia incrociate, simboli classicamente pirateschi, sono propri anche della complessa iconografia massonica, simboleggianti la vittoria dello spirito sul corpo: il teschio, emblema di saggezza, conoscenza e dello spirito dell'uomo, sovrasta le due tibie incrociate e divide in quattro, cioè "squarta", il corpo. Il teschio rappresenta la mente, la ragione, mentre le ossa sono l’immagine della sfera corporale e fisica: per la leggenda massonica il costruttore del Tempio di Salomone Hiram Abif fu assassinato e del suo corpo furono ritrovati sepolti sotto un ramo d’acacia due tibie e il cranio, come nella bandiera templare. ll teschio con le tibie incrociate si ritrova nella cosiddetta “camera di riflessione” massonica, luogo di meditazione e di preparazione per il percorso iniziatico del futuro massone.

Base d'asta

Euro 10.000,00

...

Prima tornata 1-86 15/06/21

11:00

Seconda tornata 87-174 15/06/21

15:00

Terza tornata 175-262 16/06/21

11:00

Quarta tornata 263-345 16/06/21

15:00

Esposizione

11 - 14 GIUGNO
10-13; 15.30-18.30 (SABATO E DOMENICA INCLUSI).