ASTA 327 - DISEGNI DA UNA COLLEZIONE TORINESE E ALTRE COMMITTENZE

Lotto N: 0427

BORIS GEORGIEV (1888 - 1962)

Ritratto di donna di profilo.

29 x 38 cm

Firmato in basso a destra e datato 1935.
Provenienza: Collezione Virginia Giacometti Piazzalunga Georgiev.

Base d'asta

Euro 1.500,00

...

Lotto N: 0428

BORIS GEORGIEV (1888 - 1962)

Suonatrice di vina.

36 x 48.5 cm

Provenienza: Collezione Virginia Giacometti Piazzalunga Georgiev.

Base d'asta

Euro 1.500,00

...

Lotto N: 0429

BORIS GEORGIEV (1888 - 1962)

Ritratto di Paria.

33.5 x 43.5 cm

Monogrammato in basso a destra. Provenienza: Collezione Virginia Giacometti Piazzalunga Georgiev.

Base d'asta

Euro 2.000,00

...

Lotto N: 0430

BORIS GEORGIEV (1888 - 1962)

Ritratto di donna.

30 x 40 cm

Firmato e datato in basso a destra 1945. Provenienza: Collezione Virginia Giacometti Piazzalunga Georgiev.

Base d'asta

Euro 3.000,00

...

Lotto N: 0431

BORIS GEORGIEV (1888 - 1962)

Ritratto di Kasturba Gandhi.

29.5 x 39.5 cm

Firmato e datato 1935. Provenienza: Collezione Virginia Giacometti Piazzalunga Georgiev.
Pubblicazione: Plamena Dimitrova Racheva, Boris Georgiev of Varna, Ed. Kibea, pp. 74 e 131.

Boris Gerogiev ha realizzato diversi ritratti di Mahatma Gandhi e di sua moglie Kasturba Gandhi, immortalando così la sua profonda amicizia con il grande indiano che ha sempre affermato che il bene e la verità erano i due pilastri della fratellanza. In tutte le sue lezioni in Bulgaria, Italia e Brasile, l'artista ha parlato dell'India e della sua conoscenza con Pandit Mahatma Gandhi e sua moglie. I suoi primi appunti su quella conoscenza risalgono al 1931, quando salpò da Trieste per Bombay. Boris Georgiev dipinse anche i ritratti del Mahatma Gandhi e di sua moglie Kasturba Gandhi nel 1935 quando fu invitato a casa loro. L'evento è stato descritto nei suoi appunti e nelle lettere agli amici in Bulgaria. I ritratti di Kasturba Gandhi sono caratterizzati da una grande vicinanza all'originale. Trasmette il rispetto dell'artista per la saggezza e la forza di una donna straordinaria. Più di vent'anni dopo, Boris Georgiev ne parlava ancora con ammirazione: "Che compagno puro ed esaltato per un saggio".

Base d'asta

Euro 3.000,00

...

Lotto N: 0432

BORIS GEORGIEV (1888 - 1962)

Pandit Madan Mohan Malavia.

35 x 47 cm

Firmato e datato 1936. Provenienza: Collezione Virginia Giacometti Piazzalunga Georgiev.
Pubblicazione: Plamena Dimitrova Racheva, Boris Georgiev of Varna, Ed. Kibea, p. 77 e 132.

Informazioni interessanti su Pandit Madan Mohan Malavia, leader spirituale dei Brahmani, si possono trovare nelle pubblicazioni di Boris Georgiev dall'India. Racconta come la poetessa indiana Sarojini Naidu lo presentò a Malavia, il fondatore della Pan-Indian National University (l'Università indù) di Benares. Tra i contributi di Malavia all'educazione c'era l'inclusione della tradizione culturale indiana, della sua filosofia e delle arti, in vista della conservazione e dell'arricchimento del patrimonio culturale. Al fine di consentire ai giovani indiani di completare i loro studi nel loro paese d'origine invece che in Inghilterra, il curriculum dell'università è stato organizzato in stile occidentale, ma l'enfasi è stata posta sulla cultura sanscrita e sulla scienza tradizionale. In questo ritratto, l'artista ha cercato di enfatizzare il caratteristico simbolo del Brahman sulla fronte, la concentrazione del soggetto - dettagli che esprimono la spiritualità di Malavia. La dignità dell'immagine mostra chiaramente che il soggetto appartiene alla più alta casta induista. L'artista ha lasciato informazioni accurate sulla storia di questo ritratto: "Consapevole dell'atteggiamento negativo di Madan Malavia nei confronti dell'arte, non ho osato fare un disegno del vecchio malato che era impegnato con questioni di estrema importanza. Sono rimasto stupito dal profondo interesse e comprensione per le sue parole sull'arte e che condivideva la mia opinione sulla missione etica dell'arte in questo mondo. Accettò volentieri di sedersi per uno schizzo. Si alzò dal letto, prese un pezzo di stoffa bianco come la neve dal cassetto, con mani tremanti si fece un turbante intorno alla testa e gli mise un segno sulla fronte che senza dubbio aveva un significato simbolico per lui. Il Pandit Madan Mohan Malavia insistette perché andassi con lui a Benares e tenessi qualche conferenza sull'etica dell'arte e il suo ruolo nell'arte. Purtroppo il programma del mio viaggio nel sud dell'India mi ha impedito di accettare quel grande onore ". Il ritratto è eseguito con la caratteristica tecnica delle matite colorate di Boris Georgiev su carta tonica.


Base d'asta

Euro 3.000,00

...

Prima tornata 346-434 17/06/21

11:00

Seconda tornata 435-499 17/06/21

15:00

Terza tornata 500-577 18/06/21

11:00

Quarta tornata 578-649 18/06/21

15:00

Esposizione

11 - 14 GIUGNO
10-13; 15.30-18.30 (SABATO E DOMENICA INCLUSI).